Furto d’identità in rete: quando i nostri dati personali sono in pericolo

23.01.2021

di Manuela Sardo, Dott.ssa in Giurisprudenza, specializzanda SSPL

Quotidianamente l'utilizzo di social network, blog, forum e community virtuali induce l'utente ad immettere sempre più informazioni personali in rete e di conseguenza si avverte la necessità di un controllo sul numero smisurato di informazioni private immesse sul web. Informazioni che possono riguardare aspetti della vita privata, dati sensibili come dati anagrafici, credenziali di accesso a canali bancari, ma anche chiavi di accesso ad aree riservate contenenti informazioni private e utili per l'utente. Ed è proprio per la tutela di queste informazioni che ad oggi un numero consistente di siti presenti in rete si basano prevalentemente su accessi tramite forme di identità digitale, ne è l'esempio in Italia con il sistema di riconoscimento tramite identità digitale messo a disposizione per l'accesso ai servizi di pubblica amministrazione, conosciuto come SPID.

( ... continua )