Responsabilità genitoriale nei casi di bullismo

16.12.2019

di Dott.ssa Lorena Carlisi

Contro gli atti di bullismo ad oggi non esiste una responsabilità penale specifica, il soggetto autore di tali comportamenti risponde penalmente soltanto delle fattispecie di reato che emergono di volta in volta dalle condotte realizzate. Elemento determinante è l'età del soggetto attivo del reato, ed infatti, mentre i soggetti che hanno compiuto la maggiore età sono perseguiti penalmente secondo le modalità ordinarie, per i minori di età occorre effettuare una distinzione tra, chi ha compiuto gli anni quattordici, ovvero tutti coloro che si trovano in un'età compresa tra i quattordici e i diciassette anni, e coloro che non hanno ancora compiuto il quattordicesimo anno di età.

(continua...)