"Uscendo dai binari...": come educare alla transpositività. Il progetto GenderLens raccontato da Camilla Vivian

07.09.2020

di Mara Zanetti, Dott.ssa magistrale in Diritti dell'Uomo ed Etica della Cooperazione Internazionale e Camilla Vivian, autrice e co-fondatrice del progetto GenderLens

"Gli Stati parti si impegnano a rispettare il diritto del fanciullo a preservare la propria identità..."

Così inizia il primo comma dell'ottavo articolo della Convezione dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza... Un articolo che ci spinge a riflettere non solo sul rispetto per l'integrità e la preservazione dell'identità de* singol* bambin*, ma soprattutto sulla libertà di scelta e le possibilità che quest* bambin* hanno di poter identificarsi e di poter sviluppare una propria appartenenza e una propria caratteristica fisica e di genere. È questo concetto di identità che il progetto GenderLens mette a fuoco nel suo approccio alla transpositività e all'educazione alla varianza di genere. Un progetto di cui abbiamo ampiamente parlato io e Camilla Vivian, co-fondatrice del progetto e autrice del blog e libro Mio Figlio in Rosa.

(continua...)